InspiringPR significa ohana

Pk3QlxcbLTeZ5MyE626tZMfsxuk-4vGu-J7zW19-Tss

“Prima di comunicare pensa. Pensare non è da tutti, pensare è qualcosa di vero” – Oscar Di Montigny – 

Sono lento. Non so dire bene se di natura o se lo sono diventato così col trascorrere del tempo.Ma il mio essere lento si trasferisce anche nell’interiorizzare le cose che vivo, che mi succedono. Metabolizzo lentamente insomma, tutte le cose di cui mi nutro. Dal cibo alle relazioni che altro non sono poi, la sostanza di cui si nutre il nostro spirito.

Quello appena passato è stato un week-end denso di emozioni. Il progetto al quale si lavorava da mesi ha avuto luogo portando con se tante soddisfazioni ma soprattutto tanti sorrisi e la sensazione di aver lavorato a qualcosa che ha lasciato anche se piccola,  una  traccia all’interno di chi vi ha preso parte. Parte di queste sono dovute alla splendida location in cui si è svolto l’evento, la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista, nella cornice di una città come Venezia, da sempre  crocevia di sperimentazioni culturali e di apertura mentale.

Emozioni dicevo, la componente che distingue l’essere umano dalle macchine. La capacità di provare un sentimento, la percezione di un qualcosa,  che può essere motore trainante delle idee che abbiamo in testa. Valore aggiunto di un prodotto, quello che fa la differenza tra la mediocrità e l’eccellenza che non potrà mai e poi mai essere sostituito. Come è stato detto durante l’ happening di InspiringPR dallo speaker Riccardo – Skande- Scandellari:

Ascoltare non è un atto scontato. Ascoltare diventa sentire una volta che abbiamo percezione. Sentire significa avere una sensazione, essere coinvolti da quello che ascoltiamo.

Ascoltare e sentire sono la stessa cosa ma ne comportano un’altra: l’ascolto. Che è la cosa più scarsa presente in natura in quanto per una questione di tempo, siamo costretti a scegliere cosa ascoltare in mezzo al rumore delle cose da cui siamo circondati”.

Parole che risultano balsamo per l’anima. Quella necessità di rimettere l’essere umano e l’agire di conseguenza, al centro dell’universo in cui la comunicazione, l’impresa e la società in generale agiscono. Come dice ancora Skande :  – L’essere “umano”, e non sintetico, è il modo per vincere sulle piattaforme digitali. Essere coinvolgenti è la chiave per avere successo” – 

Il bisogno di ritornare ad essere umani, di andare piano. Di fermarsi ad ascoltare in un’era che invece al contrario ci dice ” corri, sbrigati! Brucia l’altro sul tempo! Pensa a migliorarti!” .Ma come si può migliorare se si è concentrati solo su se stessi e sulla lotta contro il tempo? come si può pensare di instaurare delle relazioni se non si ha la voglia di mettersi a disposizione degli altri, di fermarsi appunto ad ascoltare? Come si può pensare di partorire nuove idee se non siamo disposte a “sporcare” le nostre con quelle degli altri? come ci raccontava Luca Carbonelli  è sulla differenza che si innesta la novità . 

Mostriamoci dunque disponibili a cogliere questa differenza, a valorizzarla al posto di criticarla e screditarla o, ancora peggio, a non tenerla nemmeno in considerazione attribuendole ex ante valore negativo.

Cosa mi porto a casa da questa esperienza dunque, oltre all’immenso piacere di essere stato parte di questa giornata?

In primo luogo mi porto i sorrisi delle persone con le quali ho avuto la fortuna di collaborare, è stata la mia prima esperienza in un digital team ma credo che il feeling che siamo riusciti ad instaurare in questo gruppo sia davvero qualcosa di raro.Vi ringrazio sinceramente di cuore.  Mi porto a casa i sorrisi, gli abbracci e i gesti di incoraggiamento reciproci.

La messa in pratica del concetto che ha espresso Cristiano Nordio :“essere legati ad un filo non significa avere una relazione. Le collaborazioni fini a se stesse e passive, non è detto che portino a dei risultati”. Siamo stati in grado di non essere solo persone legate da un obiettivo in comune, siamo stati in grado di tessere dei legami, e credo che proprio questa sia stata la nostra forza, fino a coniare o per meglio dire ” riadattare ” la citazione di un famoso cartone animato ” InspiringPR significa ohana” e a tal proposito, concludo questo pensiero con una frase di Oscar Di Montigny che mi ha piacevolmente colpito:

 “La relazione è tutto da sempre, perché l’uomo esiste solo in relazione a…”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...